Musei

Boom passeggeri nello scalo di Cagliari

Centottantacinquemila passeggeri a Elmas tra il 10 e il 19 agosto: quasi tremila in più rispetto al 2017. E' la previsione della Sogaer, la società di gestione dell'aeroporto di Cagliari, per i dieci giorni più caldi dell'estate in Sardegna a cavallo di Ferragosto. In crescita anche le cifre di luglio, chiuso alla quota record di 542.088 passeggeri tra arrivi e partenze, e con un trend di crescita che nei primi sette mesi dell'anno ha visto transitare nel principale scalo aereo sardo 2.389.374 viaggiatori, ovvero 100.842 unità in più (+4,4%) rispetto allo stesso periodo del 2017. Da gennaio a luglio 2018, in evidenza l'incremento dei passeggeri trasportati sulle rotte internazionali: +21,7% rispetto al 2017, per un totale di 561.044 unità. Stabili i passeggeri sui voli nazionali (1.828.330, +0,06%); in lieve flessione i movimenti degli aeromobili (-1,1%). "Il nostro network di collegamenti - dice Alberto Scanu, amministratore delegato di Sogaer - non è mai stato così vario: quest'estate è possibile volare da Cagliari verso oltre 70 destinazioni. Alcune di queste sono ora servite da più compagnie, cosa che consente un'offerta maggiormente diversificata in termini di orari, frequenze e tariffe per i viaggiatori". Molti i turisti stranieri. "Sul versante dei voli internazionali - prosegue - nella stagione 'Summer 2018' abbiamo avuto importanti conferme e ben 8 novità: Parigi Charles De Gaulle (operata giornalmente da Air France), Mosca Domodedovo (servita dal vettore russo S7), Manchester (proposta da Ryanair), Berlino Tegel (offerta da easyJet), Bordeaux e Lione (collegate da Volotea), e Malta e Londra Southend (voli targati Air Malta). La scelta sarà ampia anche per chi viaggia nella stagione invernale - conclude Scanu - più voli e più destinazioni per continuare a crescere in termini di volumi di traffico e qualità dei collegamenti, in modo da agevolare il più possibile turismo, commercio e industria che devono poter contare su un aeroporto sempre più efficiente e funzionale nel loro territorio di riferimento".(ANSA).

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie