Sanremo, protesta web "No" a Dj con Sla

Si è spostata sui sociale la mobilitazione per far salire sul palco dell'Ariston di Sanremo Andrea Turnu, 30 anni deejay sardo, colpito dalla Sla e immobilizzato a letto. Da casa, nonostante la patologia, continua a lavorare alle sue produzioni, soprattutto dance. Accarezzando un sogno, quello di partecipare alla rassegna canora più nota in Italia e all'estero. Per questo nei mesi scorsi si era proposto per un passaggio al festival della canzone italiana. Da Sanremo, però, non è arrivato nessun segnale di risposta. E allora dall'isola è partita la "rivolta" con un evento Facebook intitolato "Tutti i sardi per dj Fanny". Si tratta di segnalare e ribadire la richiesta (e il rammarico per il mancato invito) del musicista a tutte le pagine ufficiali della rassegna e dei suoi tre conduttori. Una battaglia con numeri impressionanti: oltre 260mila persone raggiunte, più di 1.300 condivisioni e oltre quattromila utenti interessati all'evento online. Tutto questo in soli due giorni. La protesta sul web dovrebbe raggiungere il suo apice proprio nel corso della serata finale, dalle 20 alle 23.45. Dj Fanny, incassato il silenzioso No, non si è scomposto. E ha lanciato una proposta: un grande festival con i più grandi deejay nazionali. A scopo benefico: incasso da devolvere alla ricerca contro la Sla.(ANSA).

Altre notizie

Notizie più lette

  1. GalluraOggi
  2. Sardegna News
  3. Sardegna News
  4. Sardegna News

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Musei

    FARMACIE DI TURNO

      Nel frattempo, in altre città d'Italia...